Il castello di Herrenchiemsee nel lago Chiemsee

Nel 1873 il re Ludovico II di Baviera acquistò l'isola per farvi erigere il suo nuovo castello Herrenchiemsee. Questo castello doveva essere una copia di quello di Versailles e dovoeva diventare un "tempio della fama" per il re Ludovico XIV di Francia, che il monarca bavarese ammriava smisuratamente.  I costi per il complesso monumentale erano già superiori ai costi per la costruzione di Neuschwanstein e Linderhof messi insieme. Ben 13 fasi di progettazione precedettero la realizzazione del castello. Nel 1878 si inizio la costruzione della "Versailles bavarese" secondo i progetti di Georg Dollmann. Quando nel 1886 Ludovico II morì, la costruzione non era ancora terminata. Più tardi alcune parti vennero demolite. Tra i grandi ambienti sfarzosi sono da ricordare: la grande scalinata a sud, la sfarzosa camera da letto con il letto di 3 su 2,60 metri che superava per lusso il modello francese. Nella galleria degli specchi langa quasi 100 metri si potevano accendere più di 1800 candele. Il piccolo appartamento intimo ha le forme del rococò francese. Il castello è circondato da un parco naturale con una quantità di alberi annose: realizzato solo in parte presenta una giardino francese geometricamente disposto con i famosi giochi d'acqua.

Il museo "Re Ludovico II", che si trova al pianterreno dell'ala del sud in 12 stanze appositamente trasformate, venne inaugurato nel 1987. Illustra le diverse fasi della vita del re, dalla nascita alla tragica morte e presenta ritratti, busti, fotografie storiche e sfarzosi abiti originali.
Come mecenate del compositore Richard Wagner il re ebbe una grande importanza anche in campo musicale. In riferimento a questo tema vi si trovano esposti ritratti, documenti, modelli di teatri e di scenografie. "I castelli reali" di Neuschwanstein, Linderhof ed Herrenchiemsee sono pure documentati come gli altri progetti delle costruzioni di Ludovico II. Sontuosi mobili originale provenienti dall'appartamento andato distrutto della Residenza di Monaco o dalla prima camera da letto del castello di Linderhof rappresentano alcune delle maggiori attrative del museo.
Ogetti di lusso o reazioni originali dell'artigianato, eseguiti per incarico del re, documentano l'importanza europea dell'arte di corte a Monaco nella seconda metà del 19imo secolo.

Orario di apertura:
1 aprile - 30 settembre: dalle ore 9 alle ore 18
1 ottobre - 31 marzo: dalle ore 10 alle ore 16

Il castello resta chiuso il 23, il 25 e il 31 dicembre, il primo gennaio e il mertedi grasso.

Per ulteriori informazioni:
Bayerische Verwaltung der staatlichen Schlösser, Gärten und Seen
Postfach 202063
80020 München
Telefono: +49 89 179080
Fax: +49 89 17908190
Email: info@bsv.bayern.de
www.schloesser.bayern.de

Informazioni sul orario dei traghetti (in inglese):
www.chiemsee-schifffahrt.de


 

Per ulteriori informazioni

Schloss- und Gartenverwaltung Herrenchiemsee
83209 Herrenchiemsee
Telefono: +49 (0)8051 68 87 0
Fax: +49 (0)8051 68 87 99
E-mail: sgvherrenchiemsee@bsv.bayern.de
homepage: http://www.herrenchiemsee.de


Castello Herrenchiemsee image.enlarge
Castello Herrenchiemsee © Priener Tourismus GmbH